Lake People G100 FE (Final Edition) Amplificatore per cuffie

Puoi acquistare questo prodotto a rate tramite Consel. Clicca qui per maggiori informazioni.


1823

Nuovo

379,00 €

Disponibile per spedizione immediata.
Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

Marchio: Violectric

 
Descrizione

Il PHONE AMP G100 può essere considerato il capostipite dei prodotti HiFi / HiEnd di Lake People e Violectric. 

È stato il primo amplificatore Lake People ad essere impiegato diffusamente nel settore professionale e dagli utilizzatori privati. Gli utilizzatori professionali hanno apprezzato la costruzione indistruttibile in acciaio, mentre gli appassionati amavano la sua eccezionale qualità sonora. 

Il PHONE-AMP G100 FE incorpora tutti i dettagli costruttivi che sono ancora importanti:

- Amplificatori a transistor, che offrono una insuperata qualità della trasmissione
- Potenziometro di volume a regolazione regolare RK 27
- Alimentazione surdimensionata con trasformatore toroidale 

Inoltre, il PHONE-AMP G100 ha definito per la prima volta le nostre linee guida tecniche che rimangono tuttora esclusive se considerate nella loro interezza: 

BASSO RUMORE
Grazie ad un basso guadagno interno, il residuo di rumore dell'amplificatore è inudibile.

ELEVATO VOLTAGGIO DI USCITA
Opera internamente con un voltaggio operativo di 60 Volt. Per questo, è molto indicato per cuffie ad alta impedenza. Oltre il 90 % di tutti gli amplificatori per cuffie opera a meno della metà di questo voltaggio.

ELEVATA POTENZA DI USCITA
I dispositivi interni di amplificazione erogano molta più corrente rispetto alle necessità della cuffia. Per questo, l'apparecchio pilota molto bene anche le cuffie a bassa impedenza e le cuffie magnetoplanari.

ALTO FATTORE DI SMORZAMENTO
Viene ottenuto tramite una più bassa impedenza di uscita. Quindi, riesce a controllare anche le cuffie più critiche e con la garanzia di avere una risposta in frequenza più piatta possibile.

A proposito: 
Il lancio degli amplificatori Violectric è avvenuto grazie al successo dell'amplificatore  G100 !

Tutto ciò è accaduto non molto tempo fa, tuttavia non è una ragione per non offrire  ancora al pubblico il PHONE-AMP G100 FE come Final Edition (Edizione finale) in serie limitata ad un prezzo molto speciale !!

Le caratteristiche:

- Ingressi bilanciati con connettori XLR placcati oro
- Ingressi sbilanciati con connettori RCA placcati oro ( con priorità rispetto agli ingressi XLR se collegati entrambi) 
- PRE-GAIN: regolazione del guadagno a 5 passi
- Circuitazione senza SMD e separata per i due canali per minimizzare l'interferenza tra i canali 
- Progetto di amplificazione a discreti con 4 transistor per canale ( tecnologia V100 !)
- La larghezza di banda supera i 150 kHz (-3 dB) 
- Potenziometro ad alta qualità Alps RK 27 con bilanciamento ottimizzato dei canali e basso cross talk
- Trasformatore toroidale, condansatori di grande capacità
- Uscite controllate da relè con ritardo 
- Contenitore ultra compatto in acciaio 

Dati tecnici

 Ingressi bilanciati:2 x XLR (L / R), placcati oro
 Ingressi sbilanciati:2 x Cinch (L / R), placcati oro (Priorità)
 Impedenza:10 kohm
 Canali amplificati:2 (Stereo)
 Impedenza di ing. nom.:+ 6 dBu
 Guadagno amplificatore:+8 dB
 ... con PRE-GAIN:-4 / +2 / +8 / +14 / +20 dB
 Risposta in frequenza:0 Hz ... 150 kHz (-3 dB)
 Slew Rate:> 8V / usec
 Gamma dinamica:> 129 dB (A-wtd)
 Rumore:< -101 dBu (A-wtd)
 THD+N:< -100 dB @ 10V su 100 Ohm (1W)
< -100 dB @ 18V su 600 Ohm (5W)
 Crosstalk:< -110 / -95 dB (@ 1 / 15 kHz)
 Max livello di uscita:> 18.9 Veff su 600 ohm = 600 mW
  > 16.5 Veff su 300 ohm = 900 mW
  > 13.2 Veff su 100 ohm = 1750 mW
  > 9.2 Veff su 50 ohm = 1700 mW
  > 6.2 Veff su 32 ohm = 1200 mW
  > 3.5 Veff su 16 ohm = 750 mW
 Uscite:2 x 6.3mm Jack
 Alimentazione:230 / 115 V AC 10 VA
 Dimensioni:129 x 42 x 170 mm (L x A x P)
 Contenitore:Acciaio

Introduzione alla Lake People

Lake People commercializza prodotti per il mercato dell'audio professionale sotto il marchio Lake People, e per il mercato "home" sotto il marchio Violectric.

In ogni caso, tutti vengono prodotti esclusivamente in Germania e da collaboratori situati nelle immediate vicinanze. Lake People - e, per associazione, Violectric - pone la massima importanza sulla produzione interna. Ugualmente, tutti i fornitori delle parti componenti vengono scelti per soddisfare il valore aggiunto di una produzione locale.


Fondata nel 1986, facciamo parte da allora del mondo dell'elettronica professionale per l'audio. Seguendo il nostro motto “strumenti - non giocattoli”, negli anni passati i nostri clienti ci hanno riconosciuto la più alta reputazione. Studi privati, emittenti e stazioni televisive ma anche aeroporti, centri congressi ed esposizioni, contano sulla affidabilità dei nostri prodotti "made in Germany".
Tutto ebbe inizio nel sottotetto di Rosgartenstrasse 13 nella città di Costanza. Qui, tre giovani ragazzi iniziarono lo sviluppo e la produzione di soppressori di rumore e limitatori per chitarra, ma, all'inizio, senza molto successo. La sopravvivenza commerciale fu possibile grazie alla produzione di amplificatori per cuffie. A partire dal 1989, la gamma di prodotti fu estesa con un così grande successo, che fu necessario spostarsi presso una nuova sede più grande.

Dal 1991, il nuovo indirizzo è: Haidelmoosweg 52. Grazie allo sviluppo dei primi convertitori a 20-bit A/D e D/A nei primi anni '90, il nome Lake People si fece conoscere in tutto il paese. Improvvisamente, l'azienda fu considerata un marchio high-tech, con effetti molto positivi sulla reputazione dei prodotti. Negli anni successivi, il crescente know-how ha portato a presentare molti nuovi prodotti sia nel dominio analogico che digitale. Sebbene alcuni non abbiano avuto successo, molti modelli hanno soddisfatto le richieste dei clienti, facendo crescere ulteriormente l'azienda. Infatti, alla fine degli anni '90, i 140 m² di Haidelmoosweg 52 andavano stretti.
Ancora, fu necessario un trasferimento di sede. Poiché era evidente che nessun locale in affitto sarebbe risultato adatto alle nostre necessità, decidemmo di costruircela. Nacque nel 2000 nel nuovo parco industriale di Costanza, in Turmstrasse 7a, proprio a 100 metri dal lago. Inoltre nel 2000 la Lake People si è trasformata in una Srl.

 
Designer

Introduzione alla Violectric

... è una linea di prodotti marchio registrato della Lake People electronic GmbH. Che progetta, produce e distribuisce prodotti nel mondo professionale per emittenti, televisioni, aeroporti, sale espositive, eventi e festival, teatri, installazioni su larga scala, studi privati, e così via. Anche per le installazioni private, i prodotti Lake People stanno aumentando di popolarità grazie alla loro straordinaria qualità.

Il marchio Violectric e la sua linea di prodotti è pensata per il mercato Hi-Fi e High-End e per le loro specifiche richieste.

Chi progetta i prodotti Violectric ?

Le elettroniche Violectric sono sviluppate esclusivamente in Germania dagli ingegneri della Lake People electronic GmbH. Nel fare questo, il team di sviluppatori può contare su venti anni di esperienza e sugli innumerevoli prodotti già creati per il settore professionale.

Chi produce i prodotti Violectric ?

I prodotti Violectric vengono prodotti esclusivamente in Germania dalla Lake People electronic GmbH e da collaboratori situati nelle immediate vicinanze. Lake People - e, per associazione, Violectric - pone la massima importanza sulla produzione interna. Ugualmente, tutti i fornitori delle parti componenti vengono scelti per soddisfare il valore aggiunto di una produzione locale.


Introduzione alla Lake People

Lake People commercializza prodotti per il mercato dell'audio professionale sotto il marchio Lake People, e per il mercato "home" sotto il marchio Violectric.

In ogni caso, tutti vengono prodotti esclusivamente in Germania e da collaboratori situati nelle immediate vicinanze. Lake People - e, per associazione, Violectric - pone la massima importanza sulla produzione interna. Ugualmente, tutti i fornitori delle parti componenti vengono scelti per soddisfare il valore aggiunto di una produzione locale.

Fondata nel 1986, facciamo parte da allora del mondo dell'elettronica professionale per l'audio. Seguendo il nostro motto “strumenti - non giocattoli”, negli anni passati i nostri clienti ci hanno riconosciuto la più alta reputazione. Studi privati, emittenti e stazioni televisive ma anche aeroporti, centri congressi ed esposizioni, contano sulla affidabilità dei nostri prodotti "made in Germany". 
Tutto ebbe inizio nel sottotetto di Rosgartenstrasse 13 nella città di Costanza. Qui, tre giovani ragazzi iniziarono lo sviluppo e la produzione di soppressori di rumore e limitatori per chitarra, ma, all'inizio, senza molto successo. La sopravvivenza commerciale fu possibile grazie alla produzione di amplificatori per cuffie. A partire dal 1989, la gamma di prodotti fu estesa con un così grande successo, che fu necessario spostarsi presso una nuova sede più grande.

Dal 1991, il nuovo indirizzo è: Haidelmoosweg 52. Grazie allo sviluppo dei primi convertitori a 20-bit A/D e D/A nei primi anni '90, il nome Lake People si fece conoscere in tutto il paese. Improvvisamente, l'azienda fu considerata un marchio high-tech, con effetti molto positivi sulla reputazione dei prodotti. Negli anni successivi, il crescente know-how ha portato a presentare molti nuovi prodotti sia nel dominio analogico che digitale. Sebbene alcuni non abbiano avuto successo, molti modelli hanno soddisfatto le richieste dei clienti, facendo crescere ulteriormente l'azienda. Infatti, alla fine degli anni '90, i 140 m² di Haidelmoosweg 52 andavano stretti.
Ancora, fu necessario un trasferimento di sede. Poiché era evidente che nessun locale in affitto sarebbe risultato adatto alle nostre necessità, decidemmo di costruircela. Nacque nel 2000 nel nuovo parco industriale di Costanza, in Turmstrasse 7a, proprio a 100 metri dal lago. Inoltre nel 2000 la Lake People si è trasformata in una Srl. 

Scrivi una recensione

Lake People G100 FE (Final Edition) Amplificatore per cuffie

Scrivi una recensione

 
Commenti:(7)
19/06/2018

Integrazione e correzione

Ho fatto un po' tardi ad ascoltare questo piccolo mostro, così ieri sera ho perso qualche colpo o più precisamente ho perso un click: il potenziometro ha 41 posizioni = 40 scatti.

Vorrei aggiungere alla recensione un altro piccolo appunto "automobilistico"; in alcuni commenti riguardo altri amplificatori ho trovato scritto che "pilotano" le cuffie con autorevolezza, grazie al G100 FE ho cominciato a capire cosa intendessero i recensori.
All'ascolto con questo G100 FE si ha l'impressione che la cuffia sia "guidata" con grande precisione lungo la strada sonora della traccia musicale, con un controllo estremamente pulito e preciso senza sbavature o sbandate, un po' come la guida di alain Prost

  • Trovi questo commento utile?
  • (0) (0)
19/06/2018

Poca apparenza e tanta sostanza

Penso che questo G100 FE sia etichettabile come prodotto che "bada al sodo" anche se giocando un po' con le parole è più giusto dire che "bada al suono".

Lake People ha iniziato tanti anni fa a produrre amplificatori per cuffie per gli studi professionali ponendo attenzione più alla qualità dei circuiti che all'estetica, inizialmente spartana; successivamente all'apprezzamento anche tra gli appassionati casalinghi ed alla loro richiesta di porre maggior attenzione all'aspetto estetico la casa ha creato il marchio Violectric che offre prodotti molto più costosi. il G100 FE è una riedizione celebrativa del modello che fece apprezzare Lake People anche fuori dagli studi professionali.

Il G100 FE offre un'elettronica di elevata qualità in un cabinet che mantiene dei costi di produzione più contenuti rispetto sia ai prodotti Violectric che ai più recenti prodotti Lake People; l'estetica in acciao inox è sicuramente particolare e può piacere o meno ma trovo comunque da segnalare che nonostante l'attenzione al contenimento dei costi la qualità del montaggio è veramente elevata, tutte le parti visibili appaiono lavorate e montate con notevole precisione.

Parlando del suono al primo contatto con una Sennheiser HD598 mi ha fatto venire in mente le parole di Saetta McQuenn in Cars - Motori ruggenti: "Velocità, sono pura velocità"; col l'uscita cuffia del mio ampli multicanale, pur apprezzandola per i film, la HD598 mi suonava troppo rilassata, con poco senso del ritmo e con le voci un po' lontane; col G100 FE è tutta un'altra storia, i brani ritmati sono molto più vivi e le voci sono vicine come risulta da diverse recensioni di questa cuffia; forse non è un caso che sia il primo amplificatore per audio che vedo citare nei suoi parametri tecnici lo slew rate.

Provando il G100 FE con una Sennheiser HD380 Pro mi è venuta invece in mente una vecchia pubblicità della Pirelli che recitava "La potenza è nulla senza controllo", questa frase mi è tornata in mente mentre apprezzavo l'articolazione di alcune note basse che non avevo mai sentite in una cuffia così pulite, direi "scolpite", cose che avevo sentito forse qualche volta solo dal mio sub Quake della REL.

Devo ancora approfondire il rapporto tra il G100 FE e la AKG K701, per molti aspetti la mia cuffia preferita, che forse col G100 FE resta un poco "freddina" per il mio gusto, con bassi velocissimi e molto estesi ma un poco privi di spessore; devo rifare un po' di confronti col Matrix M-Stage HPA-1 per capire con chi si accoppia meglio.

Ho trovato invece notevole soddisfazione in una breve prova della AKG K712, di cui con altre amplificazioni trovavo i bassi piacevolmente pieni e corposi ma appena un poco troppo lenti rispetto al bel ritmo della K701, anche se comunque molto meno rilassati di quelli della HD598; col G100 FE i bassi risultano più articolati e veloci e la K712 mi risulta molto musicale (l'ho ascoltata con brani di Eagles, Abba e Celine Dion).

Ho provato il G100 FE con l'impostazione del gain di default trovandola adeguata per le cuffie citate, forse solo per la HD380 Pro per alcuni brani potrebbe essere utile abbassare il guadagno per ottenere una maggior possibilità di regolazione del volume che si sposta non continuamente ma a piccoli scatti (se ho contato bene 40 posizioni = 39 scatti, 4 scatti per ogni "ora" di movimento orario).

Con AKG K701 - K712 trovo appropriata una regolazione del volume a ore 1 o 2 con qualche puntata ad ore 3 per i brani più eccitanti o registrati ad un volume un po' più basso, con HD 598 ad ore 11 o 12, con HD380 Pro a ore 10 o 11.

Il G100 FE non ha funzioni presenti in altri amplificatori quali selezioni tra più fonti, uscita preamplifcatore o funzioni DAC; si limita solo ad amplificare un segnale e a pilotare autorevolmente una o due cuffie (purché di efficienza paragonabile perché non è possibile regolare separatamente i livelli delle due uscite).

Raccomando il prodotto a chi senza volerne fare un totem da esibire voglia godere ad un prezzo relativamente contenuto di un oggetto dalla funzionalità ridotta all'essenziale ma con un livello di prestazioni normalmente disponibile solo in prodotti più costosi.

  • Trovi questo commento utile?
  • (0) (0)
06/04/2018

Grande!

Qualcuno ha già scritto che questo apparecchio è una bomba, ed è vero. Suono granitico, scolpito, musicale e pieno di dettagli (le voci sono superbe!). Farà felice chiunque voglia ottenere il massimo dalle prorpie cuffie, ad un prezzo abbordabilissimo soprattutto in considerazione della qualità espressa.
Purtroppo per motivi di equilibrio timbrico non l'ho ritenuto adatto al set che utilizzo, tuttavia devo a questo punto menzionare l'ECCEZIONALE servizio resi di Playstereo, che mi ha permesso dopo diversi giorni di prova di restituire l'apparecchio ed essere rimborsato immediatamente, senza alcuna questione. Forse nemmeno Amazon è a questi livelli. La loro preoccupazione della soddisfazione del cliente è tangibile, non per niente ho acquistato da loro molte volte in passato e quando mi servirà lo farò anche in futuro. Grande Playstereo!

  • Trovi questo commento utile?
  • (1) (0)
13/03/2018

Fantastico!!

Ordinato domenica sera ed arrivato martedì pomeriggio, sempre ottimo PlayStereo.
Aperte le 4 viti del coperchio e spostati i jumper a +12 di guadagno.... indossata la mia dt880 edition e.... spariti cuffia ed ampli.... è rimasta solo la musica.... fantastica naturalezza del suono con una dinamica stupefacente....fantastico!!!
Unico piccolo appunto: non mi aspetto che il manuale sia in italiano ma almeno in inglese....è solo in tedesco ma con l'illustrazione l'operazione sui jumper non è stata difficoltosa.
Consigliatissimo....se pilota la dt880 pilota qualsiasi cuffia.

  • Trovi questo commento utile?
  • (0) (0)
07/03/2018

*

Con un M-DAC (si lo so che ha sempre un Sabre...) anche se non l'ho qui sono convinto che il suono risulterebbe più "analogico"*

  • Trovi questo commento utile?
  • (0) (0)
07/03/2018

...in aggiunta alla recensione sopra

Chiedo scusa convinto che le recensioni si potessero modificare arriva ora quella seria.

Piccola premessa: la mia esperienza audio è abbastanza limitata per cui spero siano sufficienti i termini di paragone.

La mia catena.
Computer: MacBook Air
Player: Audirvana (aggiornato)
Dac: Dragonfly Black in line out (cioè al massimo)
RCA: norstone (i meno costosi)
Ampli: appunto questo LAKE PEOPLE
Cuffie: Audiotechnica M50x (quasi rodate), ma soprattuto le ultime FOSTEX T20rp (gran prodotto)

HO PROVATO oltre a ciò che vedete sopra: M-DAC, V-moda Crossfade M-100, Beyerdinamic dt770 in 80 ohm, Dragonfly Red, HiFi Man HE 400i, LAKE PEOPLE G-103, Grado 325e.

Recensione.
Un componente audio andrebbe sempre valutato al netto della catena. Sonicamente è impossibile, occorre quindi tenere conto e memoria di come suonano gli altri componenti. Nella mia catena ciò che il LAKE fa è un ottimo lavoro su tutti i fronti. Soprattutto nei bassi, che si sentono di più, ma nel modo corretto, che immagino dipenda dal quantitativo di corrente ricevuta e non da una signature dello strumento. Di per se, da "treble sensitive" l'ampli risulta neutro, rispetto al g-103 suona sensibilmente meglio. Il g-103 "amplificava e basta" al 100%, il g100 FE aggiunge anche del suo, ma come detto, sempre nella maniera corretta. Rispetto ad infilare direttamente la cuffia nel Dragonfly (di suo bello dinamico ma anche rigoroso (non tanto come il red) gli alti sono più o meno gli stessi ma più naturali. Hanno lo stesso impatto ma suonano decisamente meglio. Assolutamente non risultano più aspri. Forse forse pure un pochino meno, anche se credo dipenda sempre dalla corrente che giustamente si riversa facendosi sentire sul basso. I medi sono fantastici, non c'è altra parola, molto caldi e ben organizzati di loro dal Dragonfly. I bassi sono la terra delle meraviglie. Diciamo che rispettano molto la registrazione che da Audirvana arriva anche qui direi rigorosa, per tanto se ci sono molti bassi nella canzone se ne sentiranno molti, all'inverso pochi, anche se, e non so spiegare come, l'ampli ha il potere di calmierare le canzoni registrate male. Magia :). Credo entrambe le cose siano un pregio in fondo.
Si tenga conto che il chip SABRE nel dragonfly esprime una musicalità, per quanto giocosa nel Black, comunque digitale. Con un M-DAC (si lo so che ha sempre un Sabre...) anche se non l'ho qui sono convinto che il suono risulterebbe appunto ancora più digitale. Questo per dire che il componente di per se, per quanto mi riguarda, può pienamente essere considerato la panacea di tutti i mali. Detto ancora più terra terra, è l'ultimo componente che andrei a cambiare in qualsiasi catena. Così a naso poi, potendolo provare con un ottimo DAC che esce in bilanciato, potrebbe dare ancora qualcosina di più, anche se non so immaginare come.
Il rodaggio, quello grosso, si fa, sempre per me e spero di non sbagliare perché così mi piace, in una decina di ore. Difficile comunque che un componente audio, per esperienza, inasprisca col tempo, solitamente è il contrario (anche se non sono sicurissimo per gli amplificatori).

Lo sto usando molto con le FOSTEX, cuffie che definirei più che bassose (ne hanno, ma in termini assoluti ritengo che le AUDIOTECHNICA lo siano di più), velate (nel modo corretto inteso come meno aggressive), insomma non affaticanti anche nel peggiore degli impianti e devo dire che, anche se credo la cosa dipenda più dal DAC (nel mio caso digeribilmente analitico), non ho ancora trovato una canzone inascoltabile, anzi anche le più "secche", anche a volumi decisamente alti, non mi facevano avvertire alcuna fatica. Con le Audiotechnica, dove il basso si avverte di più delle Fostex, ma anche gli alti e pure i medi picchiano duro (non sono comunque delle Grado...), sempre a volumi inverosimili, poco nulla nemmeno lì, ma considerate che infilando la cuffia direttamente nel Dragonfly andava peggio.

Credo di aver detto abbastanza, forse anche troppo.

Un saluto, buoni ascolti e grazie a tutto lo staff per la consueta disponibilità.

  • Trovi questo commento utile?
  • (1) (0)
05/03/2018

Gesù...

...quest'affare è una bomba!

  • Trovi questo commento utile?
  • (0) (0)

Scrivi una recensione!

 
Domande
  1. PlayStereo
    2018-05-10 10:12
    Assolutamente si, il FiiO X3 Mark III tramite la sua uscita Line-out può essere collegato tramite un normale cavo minijack-2xRCA al Lake People e fornirà risultati eccellenti, anche per pilotare le Sundara.
    • Stefano Ba
      2018-05-10 17:17
      per ascoltare musica liquida utilizzo il fiio collegato a un Onkyo 9010, esiste qualcosa di meglio per ascoltare musica liquida a casa rimanendo in budget di 500-600 euro? eventuale music streamer potrebbe esser un\'opzione?ma sopratutto non usando il cavo coassiale per collegare il fiio al lake people avrei una perdita in termini di resa qualitativa?
      • PlayStereo
        2018-05-10 19:37
        Stiamo provando in sala di ascolto e introdurremo a breve a catalogo uno streamer con molte opzioni dotato di uscita digitale coassiale e che riesce a fornire, in abbinata ad un DAC esterno, prestazioni sonore molto buone. Inoltre il software di gestione è avanzato e completo. È lo Yamaha WXC-50. Riguardo il collegamento di una fonte di segnale ( come può essere il FiiO X3 III) all\'amplificatore Lake People, non c\'è nessun problema ad usare un cavo analogico, è importante però che non sia troppo lungo ( max 1,5 metri circa) e che sia di buona qualità.
  2. Stefano Ba
    2018-05-10 09:23
    Usando come sorgente un fiio x3 Mark III può essere una buona soluzione? Cuffie hifiman sundara in futuro
    • PlayStereo
      2018-05-10 19:23
      Assolutamente si, il FiiO X3 Mark III tramite la sua uscita Line-out può essere collegato tramite un normale cavo minijack-2xRCA al Lake People e fornirà risultati eccellenti, anche per pilotare le Sundara.
  3. aleanimazione1
    2018-02-26 17:40
    Buonasera, differenze con il G103?
    • PlayStereo
      2018-02-26 20:57
      Il G100 FE eroga più potenza alle impedenze medie ( circa 100 Ohm), ha anche un ingresso XLR, possiede una circuitazione tradizionale ( no-SMD) e rappresenta l\'edizione finale di un progetto ultra-classico, gamma dinamica e rumore ancora migliori, altri vantaggi vari... entrambi tutta sostanza comunque.
      • aleanimazione1
        2018-02-26 21:38
        Beh, ma a livello prettamente sonoro?
        • PlayStereo
          2018-02-27 12:44
          È appena arrivato e dobbiamo avere l\'occasione di ascoltarlo. In ogni caso rispetterà il timbro Lake People / Violectric, equilibrato e naturale, espressivo, dettagliato, non iperanalitico.

30 altri prodotti della stessa categoria:

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Menu