Lake People G111 Headphone Amplifier

You can purchase this product in installments with Consel. Click here for more information.


New product

NEW - LAUNCH PRICE

More details

Limited special offer

376,23 €

409,02 €

Available for immediate shipping.

 
Description

PHONE AMP G111 is the successor of famous Lake People G100 which can be regarded as the ancestor of the HiFi / Hi-End units from Lake People and Violectric.  Phone-Amp G100 was the first item from Lake People which was widely used by professional and private customers. Professionals praised the indestructible construction while private users loved the exceptional sound quality.

PHONE-AMP G100 / G111 includes all major construction details which are still important:

- transistorized amplifiers for unmatched transmission quality
- smooth performing RK 27 Potentiometer for volume control
- oversized power supply with toroidal transformer

Also, PHONE-AMP G100 / G111 defined for the first time or technical guidelines which are still unique in their combination:

LOWEST NOISE
because of low internal gain. Therefore the self-generated noise from the amplifier is not audible.

HIGHEST OUTPUT VOLTAGE
through 60 Volt internal operating voltage. Over 90 % of all headphone amplifiers in the market offer not half that voltage !! Therefore best suited for high impedance headphones.

HIGHEST OUTPUT POWER
because of powerful amplifiers able to deliver much more current a headphone needs.  Therefore best suited for low impedance headphones and even magnetostatic cans !!

HIGH DAMPING FACTOR
through lowest output impedance. Therefore best suited for full control even over critical headphones with the guarantee to have flatest possible response.

By the way: the launching of Violectric was due to the marketing success of PHONE-AMP G100 !

PHONE-AMP model G111-B is BLACK finish, and model G111-S is Silver finish. 

The Features:

- balanced inputs via gold plated XLR connectors
- unbalanced inputs via gold plated RCA connectors
- PRE-GAIN: gain adaption in five steps
- channel separated circuitry for minimized crosstalk
- discrete amplifier design with 4 transistors per channel (V100 Technology !)
- NF transmission band exceeds 150 kHz (-3 dB)
- High-Grade Potentiometer Alps RK 27 with optimized channel balance and lowest cross talk
- toroidal transformer, large smoothing capacitors
- outputs with relay controlled switch-on delay
- ultra compact rugged aluminum case

Technical Data

 Balanced inputs:2 x XLR (L / R), gold plated
 Unbalanced inputs:2 x Cinch (L / R), gold plated with priority
 Impedance:10K Ohm
 Amplifier Channels:2 (Stereo)
 Nom. input level:+ 6 dBu
 Overall Gain:+8 dB
 

... with PRE-GAIN (absolute | relative):

-4 / +2 / +8 / +14 / +20 dB | -12 / -6 / 0 / +6 / +12
 Frequency range:5 Hz – 60 kHz (-0,5 dB)
3 Hz – 150 kHz (-3 dB)
 Dynamic range:> 129 dB (A-wtd)
 Noise:< -101 dBu (A-wtd)
 THD+N (1 kHz/2x10 V/100 Ohm = 1W)-100 dB (A-wtd)
 THD+N (1 kHz/2x4 V/32 Ohm = 0,5W)-102 dB (A-wtd)
 Crosstalk:< -110 / -95 dB (@ 1 / 15 kHz)
 Max. output level (both channel driving):> 18.9 Veff in 600 ohms = 600 mW
  > 16.5 Veff in 300 ohms = 900 mW
  > 13.2 Veff in 100 ohms = 1750 mW
  > 9.2 Veff in 50 ohms = 1700 mW
  > 6.2 Veff in 32 ohms = 1200 mW
  > 3.5 Veff in 16 ohms = 750 mW
 Outputs:2 x 1/4" phone jacks
 Power supply:230 / 115 V AC max 10W
 Dimensions:125 x 47 x 168 mm (W x H x D)
 

Case Material:

4mm Aluminium, Black or Silver 

Front/Back:

3mm Aluminium, Black or Silver

Introduction to Lake People

Established in 1986, we have since become your partner for professional audio electronics. Following our motto “tools - not toys”, we achieved highest reputation during the past years amongst our customers. These are private studios, broadcasters and TV companies. Also airports, congress and exhibition centres count on the reliability of our products made in Germany. This all began under the roof of Rosgartenstrasse 13 in the city of Konstanz. Here, three young guys started with the development and manufacture of limiters and noise gates but not too successfully in the beginning. The commercial survival on a very low level was made possible by the production of headphone amplifiers. From 1989 on, the production range was extended to level matching and balancing amplifiers such successfully, that it came essential to move to larger premises.

Since 1991, the new address read: Haidelmoosweg 52. Due to the developement of the first german 20-bit A/D and D/A converters in the beginning nineties, the name Lake People resounded throughout the land. Suddenly, the company was regarded as a high-tech brand, with a highly positive effect on its public reputation. The growing know-how led to many new products in the analog and digital domain during the following years. Although some projects turned out to be flops, most devices met the customers' requirements, with the effect of continuous growth of the company. By the end of the nineties the 140 m² of Haidelmoosweg 52 went cramping.
Again, a move to new premises came necessary. As it was obvious that rental facilities would not meet the demands, we decided to put up our own building. The company site was constructed in 2000 in a new industrial park in Konstanz, Turmstrasse 7a, just a hundred metres from the lake. Also in 2000, Lake People was transformed into a Ltd. company.

 
Designer

Introduction to Violectric

... is a trademark and product line of Lake People electronic GmbH. Lake People electronic GmbH develops, manufactures and distributes products in the professional range, for broadcast, television, airports, exhibition halls, festival venues, theatres, large-scale installations, private studios and more. In the private sector as well, Lake People products become increasingly popular due to their outstanding quality.
The Violectric trademark and product line is specially intended to supply the Hi-Fi and High-End market with its specific requirements.

Who develops Violectric equipment?

Violectric devices are exclusively developed in Germany by the engineers of Lake People electronic GmbH. In doing so, the team of developers can draw on twenty years of experience and countless products for the pro-audio domain.

Who manufactures Violectric equipment?

Violectric devices are exclusively manufactured in Germany by Lake People electronic GmbH or contractors in the company's vicinity. Lake People - and by association Violectric - put high emphasis on domestic manufacturing. As well, all component suppliers are chosen in order achieve the main part of added value inland.


Introduction to Lake People

Established in 1986, we have since become your partner for professional audio electronics. Following our motto “tools - not toys”, we achieved highest reputation during the past years amongst our customers. These are private studios, broadcasters and TV companies. Also airports, congress and exhibition centres count on the reliability of our products made in Germany. This all began under the roof of Rosgartenstrasse 13 in the city of Konstanz. Here, three young guys started with the development and manufacture of limiters and noise gates but not too successfully in the beginning. The commercial survival on a very low level was made possible by the production of headphone amplifiers. From 1989 on, the production range was extended to level matching and balancing amplifiers such successfully, that it came essential to move to larger premises.

Since 1991, the new address read: Haidelmoosweg 52. Due to the developement of the first german 20-bit A/D and D/A converters in the beginning nineties, the name Lake People resounded throughout the land. Suddenly, the company was regarded as a high-tech brand, with a highly positive effect on its public reputation. The growing know-how led to many new products in the analog and digital domain during the following years. Although some projects turned out to be flops, most devices met the customers' requirements, with the effect of continuous growth of the company. By the end of the nineties the 140 m² of Haidelmoosweg 52 went cramping.
Again, a move to new premises came necessary. As it was obvious that rental facilities would not meet the demands, we decided to put up our own building. The company site was constructed in 2000 in a new industrial park in Konstanz, Turmstrasse 7a, just a hundred metres from the lake. Also in 2000, Lake People was transformed into a Ltd. company.

Write a review

Lake People G111 Headphone Amplifier

NEW - LAUNCH PRICE

Write a review

 
Comments(10)
05/03/2021

Teutonico

Sull'oggetto in sé nulla da dire, tedesco. Lo ho aperto per variare il guadagno a +6 con cavallotti di cc interni e mi ha riportato ai molti Revox (l'altra parte del lago) che ho avuto. Prodotto di pregio a cominciare dal case e dal potenziometro di qualità (Alps). Due jack di uscita da 6.3 e il cavo di alimentazione ne tradiscono la vocazione. È un oggetto che va messo in una postazione fissa nella catena dell'impianto HiFi, difficile portarselo in giro tra scrivanie e poltrone. Quindi è per l'ascolto in cuffia di tutte le sorgenti con una qualità e potenza incredibili. Lo ho messo sulla uscita tape del pre AM Audio per ascoltare DAB Rotel, CD Primare e Fiio M11 con Quobuz. Cuffie Hifiman Sundara (serve prolunga) e AKG340 che fortunatamente ho conservato per anni in un cassetto. Entrambe le cuffie non facili con 94dB e rispettivamente 37 e 400 ohm.

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)
04/11/2021

G111 vs G103

Possiedo da diversi anni il G103 ed ero curioso di provare questo nuovo modello. La qualità di entrambi i prodotti è indubbiamente alta, in particolare per il G111 che con Il potenziometro “steppato” dà una sensazione di robustezza e affidabilità notevole. Quello che mi premeva più capire era la differenza sonora. Sicuramente il G111 rende meglio sugli estremi di banda con bassi più profondi e alte più presenti e ha una spazialità e separazione di immagine migliore, ma avendo potuto provarlo solo con cuffie di media qualità (AKG K271 MKII) nel mio caso la differenza era relativamente marginale. Ho deciso quindi per il momento di non acquistare il G111 nell’attesa di poterlo riascoltare con cuffie di fascia superiore. Unico difetto degno di nota la necessità di aprire il prodotto per regolare il guadagno di ingresso.

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)
03/29/2021

Grandissimo suono.

Premetto che possiedo già un Lake People G109-S, di cui sono estremamente soddisfatto. Mi sono deciso a prendere questo G111 poichè, se proprio un difetto posso trovarlo al G109, è quello della necessità di smontarlo ogni volta per poter accedere al selettore del Gain...e poiché, oltre alle Denon AH-D7200 (la cui bassa impedenza e poca richiesta di corrente è cosa nota), ho anche cuffie a più alta impedenza, mi occorreva un secondo amplificatore a stato solido da dedicare a cuffie del tipo Sennheiser Hd 650, 660 e 700.
Inizialmente la mia scelta era caduta sul Topping A90, spinto dalle molteplici recensioni in giro e, soprattutto, dalla possibilità di sfruttarne l'uscita bilanciata con lo spinotto Pentaconn 4.4 (possedendo già il relativo cavo Sennheiser)…quindi la presente recensione del Lake People G-111 sarà anche un confronto con il Topping A90, che Playstereo mi ha concesso gentilmente di provare.
Dunque, fermo restando che il Topping A90 è un gran bell'amplificatore, posso dire che il Lake People ha una (in realtà molto più di una) marcia in più.
1) Innanzitutto posso dire che il Lake People (al pari del Topping) non restituisce alcun rumore: sono entrambi silenziosissimi.
2) Entrambi sprigionano grande potenza, grande controllo, gestione ottimale dei pieni orchestrali.
3) Entrambi restituiscono una sensazione di estrema pulizia. Ad esempio, ascoltando Brothers in arms dei D.S. oppure, cambiando genere, Play Bach del “J.Loussier trio”, con entrambi gli amplificatori le singole tracce degli strumenti sembrano letteralmente disegnate a matita, con estrema precisione. Non solo grande separazione degli strumenti, ma anche grande definizione.
4) La ricostruzione della scena è ottima su entrambi i prodotti.
Venendo al suono (terreno sul quale il Lake People ha vinto a mani basse) posso dire che il Lake People, secondo il mio orecchio, ha una ricchezza armonica che il Topping si sogna.
Ad esempio, con il Lake People ascolto il pianoforte, con il Topping quello stesso pianoforte sembra un piano elettrico GEM o YAMAHA. Resta un pianoforte, ma quello ascoltato dal Lake People è più “Vero” è più “vivo”. Stessa cosa dicasi per tutti gli altri strumenti acustici, che sia il contrabasso, il violoncello o il violino. Col Topping A90 sembra tutto più…..esile ed artificiale.
In alcuni passaggi, poi (per quanto sia stato difficile mantenere lo stesso volume di ascolto), ascoltando dei picchi, che il Lake People gestisce con estrema dolcezza, col Topping ho avuto proprio un senso di fastidio, perché il suono diventava stridulo, pungente e aggressivo.
Per semplificare, potrei dire che il Topping ha tutto quello che si odia negli ampli a stato solido e per cui si tende a preferire il suono valvolare….il Lake People fa rimpiangere molto meno le valvole, pur rimanendo dettagliato, neutro, pulito, trasparente e, all’occorrenza, muscoloso.
Sicuramente il Topping ha più potenza del Lake People….ma mai come in questo caso mi sento di poter dire che la potenza, evidentemente, non è tutto.
Come avrete capito, ho restituito il Topping A90 ed ho tenuto questo straordinario G111 che, in definitiva, non posso che straconsigliare.
Se vi occorre un Amplificatore con la “A” maiuscola, con un ottimo fattore di forma, con la possibilità di ascoltare due cuffie contemporaneamente e se non volete spendere più di 500 euro, non avete molta scelta, dovete prendere questo Lake People.
Infine, non posso non ringraziare l’enorme professionalità e disponibilità di Playstereo…una vera garanzia, quella che alla fine fa la vera differenza!
Buona musica a tutti!

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)
03/28/2021

Lake People G111

Dopo tre settimane circa di ascolti, sono in grado di spendere due parole sull’ampli cuffie in oggetto. Premetto che è il mio prodotto della Casa Tedesca che sappiamo essere strutturata su tre livelli di prodotti, ciascuno distinto da un marchio: Lake People, Violectric e Niimbus.
Ero alla ricerca di un buon amplificatore per cuffie capace di darmi una potenza maggiore rispetto agli altri componenti del mio sistema di ascolto in cuffie per pilotare delle ZMF Aeolus (e non solo). Ho letto un po’ di giudizi sui vari forum, specie quelli internazionali; ho analizzato pareri su recensioni specialistiche.
E la scelta è caduta su questo interessante prodotto. Mai scelta fu più saggia: l’ampli G111 è veramente potente, ma soprattutto riesce a fornire quel suono “analogico”, con ottimi dettagli e rilevante palcoscenico, del quale ero alla ricerca.
Ne sono veramente soddisfatto e non vedo l’ora di provare anche gli altri prodotti della Casa del Lago di Costanza in eventuali futuri upgrade.
Questo amplificatore G111 è veramente consigliato, anche per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.
Concludo con uno speciale ringraziamento al Sig. Ventura di Playstereo, sempre attento alle esigenze del Cliente e sempre pronto a dare, con elegante ed indiscussa professionalità, il proprio contributo e il pieno supporto. Venditore consigliatissimo.

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)
03/16/2021

Ottimo ampli per cuffie

Devo dire che non pensavo potesse esserci un differenza' sia di pilotaggio,perfetto con cuffie da 600ohm,che di qualità di emissione anche se il mio precedente ampli era pure lui di marca.
La scelta è stata dettata anche dai consigli avuti da Playstereo,grazie.
Giuseppe

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)
01/12/2021

Veramente notevole

Riferisco la mia esperienza di ascolto con la cuffia Hifiman Sundara:con questa amplificazione la cuffia fa veramente un salto di qualita'.
Bassi ben presenti, medi da sogno con alti un po' poveri ma ben definiti : il palcoscenico si amplia notevolmente e ci si sente immersi nella musica.
Per le mie orecchie e gusto amplificatore definitivo:
lo consiglio a tutti gli appassionati del suono in cuffia perche' vedranno rinascere le loro cuffie.
Come sempre un plauso a Playstereo per l'ottimo servizio .

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)
11/10/2020

Ottimo ampli per cuffia.

Ho davvero fatto un deciso upgrade rispetto all'ingresso cuffia del mio ampli: migliorato il suono delle mie cuffie (Denon 5200 e Sennheiser 660s) su tutti i parametri, dalla dinamica al dettaglio e musicalità. Consigliatissimo. Come sempre eccellente servizio di Playstereo.

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)
10/27/2020

Un ampli per cuffia da studio di prim’ordine

Ringrazio i due recensori che mi hanno preceduto per il loro attento e puntuale commento sul G111. Confermo integralmente quanto da loro affermato sulle caratteristiche elettroniche del prodotto e sulla sua reale convenienza. Le mie esigenze di partenza miravano a differenziare l’esperienza di ascolto in fase di mixing e mastering di produzioni musicali in the box, affiancando a più coppie di diffusori anche più coppie di cuffie, per verificare l’esito delle microregolazioni apportate in fase di postproduzione alla timbrica e alla dinamica dei singoli strumenti impiegati nella realizzazione dei brani. Affiancare il G111 al resto delle apparecchiature è stato molto naturale, nel senso che l’ampli tedesco è fatto apposta per un ambiente di studio. Dalla robustezza del telaio, alla tipologia di connessioni xlr impiegate, ai pulsanti e alle manopole di regolazione, sinanche alla circuitazione che non produce eccessivo calore e si presta ad un utilizzo intensivo e protratto: tutto è pensato per un uso professionale, oltre che amatoriale.
Ma veniamo all’ascolto. Si sa che se l’audiofilo esperto predilige in linea di massima un suono neutro, filologicamente ricostruttivo dell’originaria atmosfera percepita nel soundstage, il fonico esige un suono neutrale, ed in ogni caso il più vicino possibile a quello generato dagli strumenti musicali, dalle voci e dai trasduttori/sorgenti cui essi s’interfacciano (microfoni, amplificatori, generatori midi, ecc). Si tratta di un’esigenza professionale che si appunta al suono ‘come sgorga dalla sorgente’, per quanto rude ed asettico questo possa apparire. Starà poi all’ingegnere del suono, ispirato e ‘giudicato’ dalla committenza, arricchire e trasformare i suoni ‘alla fonte’, in suoni ‘imbottigliati’, o per meglio dire, conformi alla scena sonora di riferimento (masterizzazione). Date queste premesse, l’esperienza di utilizzo del G111 per il fonico si rivela esemplare, come è dimostrato dal fatto che l’alto voltaggio d’uscita consente di pilotare e far ben suonare cuffie ad alta impedenza, ma anche a bassa impedenza. Grazie a questo amplificatore le Sennheiser HD 650, tante per fare un esempio di una cuffia ‘reference’ per gli studi di registrazione con un’impedenza di 300 Ohm, sono in grado di rispondere in maniera più pronta e con un’ancor più vivace evidenziazione delle sfumature presenti nelle sezioni ad alta dinamica dei brani. Insomma, a mio avviso la trasparenza e la dinamica sono le componenti che questo ampli contribuisce ad esaltare in sede di mixaggio, laddove il fonico (non sono un professionista ma un musicista con un piccolo studio di registrazione e poche ma buone apparecchiature a corredo) ricostruisce lo spazio sonoro cui i musicisti ambiscono e che l’ambiente ovattato della sala di ripresa o la stessa emissione della strumentazione che impiega convertitori d/a, avevano reso estremamente asciutto e, in un certo senso, troppo asettico. Dunque il G111 si rivela come uno strumento non secondario di un armamentario elettronico in grado di convincere il fonico se adottare questa o quella regolazione. Anche perché produrre suoni perfettamente udibili e gratificanti non significa che essi lo debbano essere solo utilizzando impianti costosi al limite della decenza. Ma che ogni device, dal riproduttore con auricolari, allo ‘stereo’ in auto, al tablet o al PC, riescano ad assicurare un’esperienza di percezione in ogni caso dignitosa ed accettabile, mettendo in evidenza le caratteristiche dinamiche dei brani e non appiattendo troppo i suoni. Direi quindi che questo amplificatore per cuffie, al di là di tutte le esaltanti performance sintetizzate nella scheda tecnica, è un apparecchio di altissima qualità, che privilegia (nella versione all black almeno) il lato professionale dell’esperienza d’ascolto in cuffia e non richiede neppure un alto livello di guadagno sulla manopola del volume. Un apparecchio serio, una volta tanto made in Europe

  • Was this comment useful to you?
  • (2) (0)
06/10/2020

Imbattibile rapporto qualità prezzo

Premetto che ho fatto l'acquisto a scatola chiusa, senza possibilità di provare l'ampli, sulla base solamente di opinioni visualizzate sui forum del settore (da prendere, come si sa, con le pinze). Non sono rimasto insoddisfatto di questo salto nel vuoto, ma, anzi, stupito da quanto ci ho indovinato facendo così.
Ovviamente la "macchina" si deve scaldare un po', come tutte le elettroniche necessita di un rodaggio minimo, ma già dopo alcune ore di funzionamento comincia a rivelare i suoi pregi: non carica di timbriche particolari quello che arriva dalle sorgenti, ma lascia semplicemente esprimere alle cuffie quello che hanno da esprimere. In particolare, io ho delle Sennheiser HD 660s, che finalmente hanno spiccato il volo (l'espressione può sembrare magniloquente, ma giuro che addirittura non rende abbastanza la differenza positiva di resa), restituendomi tutto quello che hanno di loro in termini di dettaglio e di vivacità dei suoni.
Importantissima la funzione di regolazione del gain, in funzione dell'impedenza delle cuffie; un po' scomodo il settaggio (bisogna aprire con una brugoletta il coperchio e regolare manualmente i due jumpers nella posizione desiderata), ma una volta effettuato, e provato in funzione degli ohm e dei propri giusti, si è tendenzialmente a posto (può essere solo scomodo per chi ama usare cuffie differenti a seconda dei tipi di musica, con impedenze diverse). Consiglio solo di fare il test di regolazione del guadagno tenendo la manopola del volume verso ore 11.00/12.00.
Insomma: sto cambiando radicalmente la catena, passando ad una categoria nettamente superiore, ma cuffie ed ampli dedicato ormai non li metto in discussione nemmeno per scherzo, in quanto grazie all'abbinamento con il G111 ho tutto quello che mi serve.
Con il prezzo di listino già sono un affare, con il prezzo di lancio è imperativo averle.

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)
05/13/2020

Mi ha piacevolmente stupito

Ormai è da un mese che lo sto usando, mi ritengo pienamente soddisfatto.
Ero alla ricerca di un amplificatore per cuffie da affiancare al Gold Note HP7, volevo qualcosa di semplice e non troppo costoso da collegare direttamente al computer per ascolti veloci o per guardare film senza la necessità di accendere il DAC, oltrettutto mi servivano due configurazioni diverse, una da usare con cuffie aperte e l'altra per le chiuse e non mi piaceva continuare a togliere e mettere jack.
Ho svariate cuffie, ma le preferite del momento sono le Beyerdynamic DT 770 PRO da 80ohm e le DT 880 Edition da 250ohm, ammetto che con l'HP7 quest'ultime arrancavano un po', ma comunque il suono mi piaceva, almeno finché non è arrivato il G111.
Veniamo al dunque, una volta aperta la spartana confezione e collegato il piccoletto le 880 hanno preso il volo, palcoscenico più aperto, bassi più precisi, una dinamica incredibile, l'ho provato con altre cuffie e in tutte ho notato un miglioramento, così, da "muletto" il G111 è diventato il principe.
Non fatevi ingannare dalle dimensioni compatte e dal design spartano, questo è un amplificatore che fa quello che deve fare e lo fa veramente bene, quindi lo consiglio vivamente, anche perché ha connessioni bilanciate e sbilanciate commutabili tramite un interrutore sul retro, quindi gli si possono collegare tranquillamente due sorgenti, all'interno sono presenti i jumper per regolare il guadagno ottimale, ma non ho avuto bisogno di usarli, in quanto con i 250ohm non vado oltre metà volume.

Maurizio Moretti

  • Was this comment useful to you?
  • (0) (0)

Write your review!

 
Questions
  1. Giuseppe I
    2021-07-12 16:34
    Buonasera , vorrei chiedere come mai il G111 ha due ingressi bilanciati mentre le uscite sono solo da 6,35mm ? E se è cosi come mai non hanno previsto almeno un uscita in XLR o 4,4 mm cosi da poter collegare una cuffia con il relativo Jack bilanciato (Xlr o 4,4) come la HD800s ? La qualità del suono in questo modo (da bilanciato a sbilanciato) peggiora o rimane simile ? Grazie.
    • PlayStereo
      2021-07-19 10:05
      Buongiorno Giuseppe, un amplificatore per cuffie con uscita cuffia bilanciata possiede un doppio ramo di amplificazione per ogni canale. Non è così per il G111, la cui uscita cuffia è solo sbilanciata, per contenere i costi ed offrire comunque un risultato finale raffinato e potente, che supera molti altri amplificatori anche dotati di configurazione bilanciata. La presenza degli ingressi di segnale bilanciati nel G111 è un fatto indipendente dall\'eventuale presenza dell\'uscita cuffie bilanciata, ed essi vengono inseriti per comodità di utilizzo. Anche sui modelli superiori Violectric di tipo bilanciato, l\'eventuale segnale bilanciato in ingresso viene internamente gestito come sbilanciato e poi successivamente amplificato in configurazione bilanciata.
  2. Stefano
    2020-12-01 22:40
    buonasera, posseggo un pro-ject head box fa e vorrei sostituito con il G111, che differenza dal punto di vista sonoro dovrei aspettarmi di trovare? il G111 è più arido del pto-ject o più analitico? come cuffie uso delle Denon ah d5200. grazie
    • PlayStereo
      2020-12-02 16:21
      Buonasera, il G111 è ricco e armonicamente pieno, potente, fluido, raffinato e con grande senso del vero. Mi sembra un grande upgrade e abbinata eccellente anche per le Denon AHD5002.
      • Stefano
        2020-12-03 09:19
        grazie mille per la risposta
  3. Federico Lopez
    2020-11-05 14:18
    Potrei avere una comparazione con il G-103? grazie
    • PlayStereo
      2020-11-05 15:48
      Buonasera, il G111 è più potente e più raffinato rispetto al G-103, mantenendo l\'impostazione timbrica naturale e corretta, propria di Lake People.
  4. Tony Gagliani
    2020-03-17 18:37
    Salve sarei interessato a questo amplificatore per cuffie, non sono proprio un esperto in questo settore musicale, quindi avrei bisogno di un vostro consiglio, uso un ifi zen dac con delle sennheiser hd 660s collegato ad iMac per ascolto in scrivania, siccome lo zen può essere usato come preamplificatore con delle uscite rca e collegarlo ad un amplificatore esterno, e fattibile secondo voi? E comunque ne avrei un guadagno in qualità di ascolto? Accetto anche vostro consiglio per qualsiasi modello che potrebbe fare al mio caso, grazie.
    • PlayStereo
      2021-02-03 08:05
      Per il segnale in ingresso sul G111 occorre un segnale tipo LINE-OUT , è ideale per il pilotaggio dell’amplificatore. Il G111 è capace di pilotare quasi qualunque cuffia.
      • Alan Eskew
        2021-02-03 08:11
        https://t.co/P0rHnjtTMX?Ply...

30 other products in the same category:

Customers who bought this product also bought:

Menu